• +39 3393416352
  • nonsolocaniexpo@gmail.com

Regolamento generale

Regolamento generale

Art. 1 – ORGANIZZAZIONE/DATA/ORARI C.F.M. “NON SOLO CANI” (di seguito identificato anche come “organizzatore” o “organizzazione”) organizza in Roma, l’evento NON SOLO CANI, che si svolgerà il 04 e 05 FEBBRAIO 2017 presso il PALACAVICCHI Eventi in ROMA  via Ranuccio Bianchi Bandinelli, 130 loc. Ciampino.  La C.F.M. “NON SOLO CANI” si riserva di modificare la durata, le date di apertura, di chiusura e gli orari della manifestazione, senza che ciò comporti alcun diritto di indennizzo a favore degli espositori. Orario apertura al pubblico: sabato 10.00 – 20.00, domenica 10.00 – 19.00. L’ingresso è a pagamento: biglietto intero E. 10,00, i bambini fino all’ età di 10 anni  entrano gratis. Per gli espositori che intenderanno uscire dai locali espositivi prima di tale orario, si dovrà pagare una penale di 500,00 Euro, considerata come danno all’immagine della manifestazione. L’organizzazione si riserva la facoltà di stabilire e modificare l’orario giornaliero di apertura e di chiusura dell’evento. Agli espositori e loro dipendenti viene concesso di accedere nei locali un’ora e mezza prima dell’apertura. Gli stessi sono obbligati ad abbandonare i locali entro un’ora dalla chiusura. Non è ammessa la permanenza oltre tale limite.

Art. 2 – FINALITA’

La manifestazione è indetta al fine di valorizzare il settore animali da compagnia creando un momento di incontro fra allevatori, associazioni, commercianti e utilizzatori finali.

Art. 3 – POSSONO PARTECIPARE

Tutte le categorie di operatori italiani ed esteri dei settori riguardanti gli animali da compagnia e affezione (PET), zoofilia. Altri operatori commerciali non rientranti specificatamente nei settori sopra citati sono ammessi ad insindacabile giudizio di C.F.M. “NON SOLO CANI”.

Art. 4 – CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

Per l’ammissione alla mostra occorre: a) presentare domanda di partecipazione su apposito modulo, allegato al presente Regolamento indirizzandola a C.F.M. “NON SOLO CANI” (mezzo e-mail.;  b) compilare il format di prenotazione; c) versare una quota pari al 50% del costo stabilito  entro e non oltre il 20 Gennaio 2017 sull’IBAN specificato nel modulo di prenotazione. La presentazione della domanda implica l’accettazione di tutte le norme e i regolamenti della Manifestazione da parte del richiedente.

Art. 5 – ACCETTAZIONE DELLA DOMANDA – ASSEGNAZIONE DEGLI STAND

Gli organizzatori decideranno in assoluta autonomia e a loro insindacabile giudizio se accettare o meno la domanda di partecipazione con il solo obbligo di precisare i motivi della mancata accettazione, per le domande tempestivamente pervenute di espositori che ne facciano formale istanza. Nel caso di mancata accettazione verrà

rimborsata la quota versata. L’assegnazione degli stand viene effettuata sulla base dei dati che verranno indicati dai partecipanti sulla domanda di partecipazione, dati che per lo stand desiderato sono da considerarsi puramente indicativi e non impegnano in alcun modo gli organizzatori né possono condizionare la domanda di partecipazione. I tempi e le modalità per l’allestimento degli spazi espositivi (stand) sono i seguenti: da giovedi 02 Febbraio 2017 dalle ore 8,30 alle ore 18.00 Gli organizzatori si riservano la facoltà, per esigenze organizzative o cause tecniche, di cambiare posizione o ridurre le superfici assegnate senza diritto da parte dell’assegnatario ad alcun risarcimento.

Art. 6- RINUNCIA

Il partecipante che per legittima, comprovata impossibilità sopravvenuta, non sia in grado di intervenire alla manifestazione, potrà recedere dal contratto dandone comunicazione agli organizzatori con lettera raccomandata tramite mail (nonsolocaniexpo@gmail.com) oppure avvisando mezzo telefono il responsabile dell’evento Sig. Diego CATALANI ( cell. 334/7030661) entro e non oltre il 20 Gennaio. Se detta comunicazione verrà data oltre la data precedentemente indicata, il partecipante sarà tenuto al pagamento dell’intera quota di partecipazione. In tale ipotesi l’organizzazione potrà comunque disporre dello stand anche assegnandolo ad altri espositori. Il partecipante che non abbia provveduto ad allestire il proprio stand entro le ore 18.00 del giorno precedente l’apertura sarà considerato inadempiente a tutti gli effetti e tenuto oltre che al pagamento dell’intera quota di partecipazione anche al rimborso dei danni diretti e indiretti subiti dall’organizzazione la quale potrà comunque disporre dello stand anche assegnandolo ad altri espositori.

Art. 7 – SUBAFFITTI E CESSIONI

La cessione, anche a titolo gratuito, o il subaffitto di tutto o parte del proprio stand sono tassativamente vietati, salvo speciale autorizzazione da parte dell’organizzazione.

Art. 8- RAPPRESENTANTI DELLE DITTE

Alla presentazione della domanda la ditta espositrice dovrà indicare nominativamente il personale distaccato alla Mostra ed in particolare quello del proprio rappresentante, il quale dovrà essere autorizzato a trattare con gli organizzatori ogni questione inerente la manifestazione

Art. 9 – TESSERE DI SERVIZIO

(pass nominativi) Ogni espositore partecipante ha diritto a nr. 3 pass. Possono essere richiesti dei pass supplementari all’organizzatore (via e- mail o telefono) dandone giustificato motivo.

 

 

Art. 10 – SPAZI DI ALLESTIMENTO ED UTENZE

L’espositore dovrà contenere il proprio allestimento entro la superficie assegnatagli. I tavoli espositivi sono privi di copertura e spetta all’espositore provvedere al loro allestimento. Compete all’Espositore il pagamento dei diritti SIAE, nel caso all’interno dello stand vengano diffusi motivi musicali, anche se solo come sottofondo. diversi da quelli già autorizzati all’organizzazione dalla SIAE. Nel canone di partecipazione sono comprese le seguenti prestazioni: affitto area espositiva, sorveglianza generale e servizio d’ordine, pulizia generale, smaltimento rifiuti, illuminazione generale, assistenza agli espositori. Sono escluse dal canone e quindi a carico del partecipante: l’allestimento ed arredamento interno degli stand, diritti speciali di allacciamento per: acqua, telefoni, energia elettrica, aria compressa e relativi consumi e pulizia all’interno dello stand. L’allestimento e l’uso dello stand con richiami fonici, deve essere attuato previo consenso dell’organizzazione che si riserva inoltre il diritto di far togliere parte di un allestimento eseguito che contrasti, con il regolamento, o disturbi la vista del complesso del padiglione o sia di danno agli attigui stand od al pubblico. Agli espositori sarà assicurata, solo su richiesta specificata nella domanda di partecipazione, la fornitura di energia elettrica nello stand.

Art. 11 – REGOLAMENTO DELLO STAND E DIVIETI

È assolutamente vietato invadere le corsie di passaggio. Sono altresì vietate applicazioni di scritte, insegne, tinteggiature su vetri e pannelli divisori messi a disposizione dell’organizzazione. E’ vietato piantare chiodi o tappi ad espansione. E’ fatto obbligo lasciare libere le uscite di sicurezza, le prese di corrente, così pure gli impianti antincendio. Nel caso dette disposizioni non venissero rispettate, sarà facoltà dell’organizzazione applicare una multa pari al valore del danno stimato. Tutto il materiale usato per l’allestimento deve essere del tipo incombustibile autoestinguente o ignifugo all’origine, come previsto dalle vigenti norme di prevenzione incendio emanate dal Ministero dell’Interno. Gli espositori pertanto che provvederanno all’allestimento dello stand personalmente o incaricando una ditta allestitrice prendono atto delle proprie responsabilità civili e penali per eventuali danni provocati dall’inosservanza o violazione delle norme di prevenzione incendio. E’ fatto divieto al partecipante di deteriorare i pavimenti e le pareti dello stand e di sopraelevarle con l’allestimento oltre i limiti di altezza fissati, nonché di utilizzare le strutture murarie per appendere insegne e similari. Eventuali deroghe dovranno essere discusse e valutate con l’organizzazione

Art. 12 – DIVIETI PARTICOLARI

E’ esplicitamente vietato introdurre nel recinto della Mostra materie esplosive, detonanti, asfissianti e comunque pericolose, come pure è vietato accendere fuochi con alimentazione a benzina od altro materiale infiammabile, senza le prescritte cautele e le necessarie autorizzazioni degli Organi preposti.

 

Art. 13 – ABBANDONO

E’ espressamente vietato lasciare incustoditi od in stato di abbandono gli stand durante le ore di apertura della Mostra. Si considerano abbandonati gli stand lasciati senza sorveglianza od in stato di palese incuria nel corso della manifestazione

 Art. 14 – RIMOZIONE

Le operazioni di rimozione degli allestimenti e di sgombero degli stand, possono avere luogo con i seguenti orari: inizio dalle ore 19,00 della domenica 05 Febbraio fino alle ore 24,00 e lunedì 06 Febbraio dalle ore 9,30 alle ore 16,00. L’espositore è obbligato a riconsegnare lo stand nell’identico stato in cui gli è stato affidato, facendolo constatare all’organizzazione della Manifestazione. Gli eventuali danneggiamenti dovranno essere prontamente rifusi. Dopo tale termine l’organizzazione non assume obblighi o responsabilità di custodia per lo stand od il materiale rimasto nello stesso che potranno essere ritornati all’espositore, a sue totali spese e rischio, dall’organizzazione senza responsabilità di questa per eventuali ammanchi, rotture, ecc., conseguenti alla rimozione o all’invio del medesimo.

Art. 15 – SORVEGLIANZA – VIGILANZA – SICUREZZA

Per tutta la durata della Manifestazione, nonché per i giorni previsti per l’allestimento e lo sgombero degli stand, C.F.M. “NON SOLO CANI” provvede ad un servizio generale di sorveglianza diurna e notturna all’interno del Quartiere Fieristico, senza con ciò assumere impegni o responsabilità di sorta in ordine a furti e/o danni ecc., compresi quelli naturali e di forza maggiore che dovessero verificarsi. Durante l’intero orario di apertura della manifestazione, sia nella fase di allestimento che di smontaggio, l’espositore è tenuto alla custodia e sorveglianza dei propri stand o direttamente o tramite proprio personale. Si raccomanda alle ditte che espongono oggetti facilmente asportabili di presidiare il proprio stand per tutta la durata dell’orario giornaliero. L’espositore è direttamente responsabile del comportamento del proprio personale di stand e con ciò ne solleva civilmente e penalmente C.F.M. “NON SOLO CANI”. Durante lo svolgimento della manifestazione sarà presente il Servizio di Vigilanza Antincendio effettuato dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. L’espositore dovrà attenersi scrupolosamente alle indicazioni ed alle richieste che perverranno dal personale dei Vigili del Fuoco in servizio, che ricordiamo, essere personale di Polizia Giudiziaria.

Art. 16 – DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE

È fatto obbligo all’espositore di attenersi alle prescrizioni che le Autorità di Pubblica Sicurezza e quelle preposte alla prevenzione incendi, alla prevenzione infortunistica ed alla vigilanza sui locali aperti al pubblico dovessero emanare nei confronti di Palacavicchi eventi  (in materia previdenziale, assicurativa, fiscale, ecc.).

Art. 17 – RESPONSABILITA’ / OBBLIGO DI ASSICURAZIONE / COPERTURA ASSICURATIVA

L’organizzazione non si assume nessuna responsabilità per danni arrecati a persone o cose, da chiunque e comunque provocati. In conseguenza non vengono risarciti i danni derivati da furti, danneggiamenti, incendi, fulmini, tempeste, esplosioni, irruzioni di acqua, pioggia od altre cause. Ogni espositore è integralmente responsabile dei suoi materiali, dei suoi animali, della sua condotta e del rispetto delle norme vigenti, per tutta la permanenza nei locali, nelle aree della mostra e risponderà personalmente di eventuali danni arrecati all’organizzazione, ai locali espositivi e al pubblico. Per quanto sopra è vivamente consigliato ad ogni espositore di contrarre una propria aggiuntiva polizza che garantisca i beni esposti, sia di proprietà che di terzi, contro i rischi del trasporto, giacenza e movimentazione in Manifestazione (furto, incendio, bagnatura, scoppio e fulmine) nonché da trasporto di ritorno. Con la sottoscrizione del Regolamento Generale l’espositore solleva da ogni e qualsiasi responsabilità C.F.M. “NON SOLO CANI”, gli organizzatori ed i terzi in qualsiasi maniera interessati alla manifestazione, rinunciando fin da ora a qualsiasi rivalsa e/o richiesta nei loro confronti per eventuali danni subiti.

Art. 18 – SOSPENSIONE E INTERRUZIONE

Nel caso che la Manifestazione, dopo l’avvenuta apertura, dovesse venire sospesa od interrotta per una ragione di qualsiasi natura, l’organizzazione non è tenuta a restituire in tutto od in parte, le somme versate a qualsiasi titolo dagli espositori.

Art. 19 – VERIFICHE

L’organizzazione può richiedere all’espositore di mostrare il contenuto di contenitori o scatole non visibili, all’interno del proprio spazio espositivo, questo anche per assicurarsi che non vi siano animali di specie vietate o pericolose o materiali esplosivi od infiammabili.

Art. 20 – RECLAMI

Eventuali reclami degli espositori partecipanti devono essere presentati agli uffici di C.F.M. “NON SOLO CANI” entro il periodo di durata della manifestazione. Reclami presentati dopo tale termine non saranno accolti. Le comunicazioni ed i reclami di qualunque natura saranno presi in esame solamente se presentati per iscritto. Le decisioni prese in merito dall’organizzatore sono definitive ed insindacabili pertanto gli espositori dovranno rispettarle in toto.

Art. 21 – GARANZIA DI RISERVATEZZA

I dati che saranno forniti dagli espositori verranno inseriti nelle banche dati di C.F.M. “NON SOLO CANI” e trattati, nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 sulla tutela dei dati personali, attraverso varie operazioni, svolte sia in forma cartacea che con l’ausilio di strumenti informatici. Il trattamento dei dati di cui si garantisce la massima riservatezza, è effettuato a fini statistici, di marketing operativo/strategico e per aggiornare i partecipanti di eventuali altre manifestazioni organizzate da C.F.M. “NON SOLO CANI”, attraverso l’invio di materiale informativo.

Art. 22 – ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

Con la presentazione della domanda di iscrizione e la sottoscrizione del presente Regolamento Generale, ogni espositore accetta senza alcuna riserva o limitazione le sopracitate condizioni e le norme che potranno essere emanate da C.F.M. “NON SOLO CANI” che sarà quindi legittimato – in casi di inosservanza di tali obblighi, di ogni propria disposizione regolamentare e di ogni norma di legge – ad intervenire direttamente, agendo anche con il proprio personale di servizio nel Quartiere Fieristico. Sottoscrive ed accetta anche il regolamento riguardante gli animali esposti durante la manifestazione denominato “REGOLAMENTO ESPOSIZIONE E MANTENIMENTO ANIMALI” .

Gli eventuali accordi verbali dovranno essere confermati per iscritto da C.F.M. “NON SOLO CANI”

 

REGOLAMENTO ESPOSIZIONE E MANTENIMENTO ANIMALI “NON SOLO CANI…”

Art. 1 – C.F.M “NON SOLO CANI” (di seguito identificato anche come “organizzatore” o “organizzazione”) organizza in Roma l’evento NON SOLO CANI, che si svolgerà il 04 – 05 Febbraio 2017 presso il Palacavicchi eventi di Roma via Ranuccio Bianchi Bandinelli 130 loc. Ciampino , per promuovere una corretta e consapevole gestione degli animali da compagnia ed affezione.

Art. 2 – Norme per l’esposizione ed il mantenimento degli animali.

L’esposizione e il mantenimento degli animali durante i giorni della manifestazione ed allestimento della fiera sono regolamentati secondo la L.R. 89/90 ed il Regolamento Comunale di Roma del 24 ottobre 2005. E’ assoluta intenzione dell’organizzazione garantire il massimo decoro ed il rispetto delle esigenze eto-fisiche agli animali presenti. Di seguito riportiamo i punti salienti per le varie tipologie di animali esposti e nostre integrazioni che dovranno essere assolutamente rispettate previa esclusione od allontanamento dalla fiera.

Art. 3 – Regole per cani

Gli allevatori o altre tipologie di partecipanti alla manifestazione dovranno scortare i loro cani di libretto sanitario in regola con le vaccinazione ed i periodi di copertura degli stessi, iscrizione all’anagrafe canina e microchip inseriti, come previsto dalla normativa vigente. Gli allevatori dovranno garantire il massimo confort agli animali da loro esposti fornendo agli stessi acqua, cibo a sufficienza ed idonee aree di riparo e la regolare pulizia degli spazi di dimora dei medesimi. Gli Animali non in perfetta salute fisica e che mostrino segni o anche solo sospetti di possibili malattie saranno immediatamente allontanati. Gli espositori che non rispetteranno le indicazioni fornite in loco dal responsabile sanitario saranno espulsi dalla manifestazione. E’ assolutamente vietato portare alla manifestazione o presentare al pubblico cuccioli di cane che non abbiano compiuto il 4° mese di vita.

E’ assolutamente vietato vendere, cedere a qualsiasi titolo, scambiare e regalare cuccioli o adulti di cane durante la manifestazione.

E’ assolutamente vietato, ai sensi dell’articolo 10 della Convenzione ETS n. 125 del Consiglio d’Europa, presentare cani con orecchie tagliate o modificate o con operazioni di devocalizzazione, salvo per ragioni medico/chirurgiche e/o di forza maggiore, comprovate da un’attestazione per iscritto di un medico veterinario.

Ѐ assolutamente vietato l’uso per i cani di collari a strangolo, di museruole “stringi bocca”, salvo speciali deroghe certificate dal medico veterinario “o da un educatore cinofilo iscritto all’Albo Regionale”, che ne attesti la necessità. I cani di proprietà circolanti nella manifestazione o fra il pubblico, dovranno essere condotti con guinzaglio di lunghezza max mt. 1,50. I soggetti di indole aggressiva dovranno essere invece condotti con guinzaglio e museruola.

Art. 4 – Regole per specie ornitologiche

Gli allevatori dovranno scortare i loro esemplari considerati esotici, presenti alla manifestazione, dell’Autorizzazione alla detenzione e/o allevamento, ai sensi della L.R.89/90 oltre l’apposito registro debitamente compilato.

Per gli esemplari di specie tutelate dalla Convenzione di Washington (CITES), durante lo svolgimento della manifestazione, questi dovranno essere scortati da certificati CITES o documenti equipollenti (denunce di nascita, cessioni, scontrini fiscali ecc…) attestanti la loro legale origine, importazione o provenienza e dai registri per specie incluse negli allegati “A” o “B”, ai sensi del D.M. 08 gennaio 2002 (Min. Ambiente). Gli esemplari dovranno inoltre essere provvisti di marcaggio come previsto dal Reg. (CE) 338/97 smi.

Gli allevatori dovranno garantire il massimo confort agli esemplari da loro esposti fornendo agli stessi, all’interno delle voliere/gabbie, contenitori di acqua e cibo sempre riforniti a sufficienza ed idonee aree di riparo, oltre la regolare pulizia. Le voliere/gabbie dovranno avere dimensioni sufficienti atte a garantire lo svolgimento delle funzioni motorie ed il rispetto delle caratteristiche eco-comportamentali delle singole specie.

E’ assolutamente vietato vendere, cedere a qualsiasi titolo, scambiare o regalare esemplari di qualsiasi specie durante la manifestazione

E’ assolutamente vietato esporre esemplari con penne strappate o tagliate o con ali od altri arti amputati, salvo per ragioni medico/chirurgiche e/o di forza maggiore, comprovate da un’attestazione per iscritto di un medico veterinario.

E’ assolutamente vietato mantenere i volatili legati al trespolo.

E’ assolutamente vietato, ai sensi dell’art. 8, comma 22 del Reg.to Comunale di Roma, portare gli esemplari, fuori dalle loro strutture di detenzione, in luoghi aperti o con presenza di pubblico al fine di non procurargli alcun tipo di stress psico-fisico

E’ assolutamente vietato alcun tipo di contatto fra gli esemplari e le persone presenti alla manifestazione.

 

Art. 5 – Regole per rettili

Gli allevatori dovranno scortare i loro esemplari, presenti alla manifestazione, dell’Autorizzazione alla detenzione e/o allevamento, ai sensi della L.R.89/90 oltre l’apposito registro debitamente compilato.

Per gli esemplari di specie tutelate dalla Convenzione di Washington (CITES), durante lo svolgimento della manifestazione, questi dovranno essere scortati da certificati CITES o documenti equipollenti (denunce di nascita, cessioni, scontrini fiscali ecc…) attestanti la loro legale origine, importazione o provenienza e dei registri per specie incluse negli allegati “A” o “B”, ai sensi del D.M. 08 gennaio 2002 (Min. Ambiente). Gli esemplari, per le specie previste, dovranno inoltre essere provvisti di marcaggio come citato dal Reg. (CE) 338/97 smi.

Gli allevatori dovranno garantire il massimo confort agli esemplari da loro esposti fornendo agli stessi, all’interno delle teche, contenitori di acqua sempre riforniti a sufficienza ed idonee aree di riparo oltre la regolare pulizia dei substrati. Le teche dovranno avere dimensioni sufficienti atte a garantire le necessità di movimento di ogni singola specie in relazione alla sua dimensione e morfologia e inoltre dovranno essere dotate di impianti che assicurino la qualità e il benessere dell’animale, posto al suo interno, come lampade riscaldanti, tappetini, cavetti, ultravioletti e un opportuno arredo, anche vegetale, che assicuri nascondigli e zone di riposo. Debbono possedere inoltre requisiti strutturali ed igienico – sanitari rapportati alle esigenze degli animali da detenersi e forniscano garanzie idonee alla prevenzione di rischi od incidenti alle persone (transenne di sicurezza).

E’ assolutamente vietato esporre, vendere o anche solo portare all’interno della fiera, qualsiasi specie considerata pericolosa per la salute e la pubblica incolumità, inclusa nella LISTA del D.M. (Min.Ambiente) del 19.04.1996 ed i successivi D.M. 15.05.2001 e D.M. 03.07.2003. ( di cui si allega lista alla fine di detto regolamento)

E’ assolutamente vietato vendere, cedere a qualsiasi titolo, scambiare o regalare esemplari di qualsiasi specie durante la manifestazione

E’ assolutamente vietato, ai sensi dell’art. 8, comma 22 del Reg.to Comunale di Roma, portare gli esemplari, fuori dalle loro strutture di detenzione, in luoghi aperti o con presenza di pubblico al fine di non procurargli alcun tipo di stress psico-fisico.

Art. 6 – Regole per furetti, conigli e cavie peruviane

Gli allevatori dovranno scortare i loro esemplari presenti alla manifestazione di libretto od attestazioni sanitarie che confermino la regolarità delle vaccinazione, come da normativa vigente. .

Gli allevatori dovranno garantire il massimo confort agli esemplari da loro esposti fornendo

agli stessi, all’interno delle strutture di contenimento, acqua e cibo sempre riforniti a sufficienza oltre la regolare pulizia. Le strutture dovranno avere dimensioni sufficienti atte a garantire lo svolgimento delle funzioni motorie ed il rispetto delle caratteristiche eco-comportamentali degli animali.

E’ assolutamente vietato vendere, cedere a qualsiasi titolo, scambiare o regalare esemplari durante la manifestazione.

Art. 7 – Assistenza sanitaria generale

I servizi di assistenza veterinaria sono stati affidati alla clinica veterinaria “Omniavet srl ” con sede in P.zza Omiccioli n5 – 00125 ROMA – Tel. 0652453374 Fax 0652440373. E’ prevista la presenza di veterinari e di collaboratori assistenti (praticanti) dal giorno 04-05 Febbraio 2017. La clinica mette inoltre a disposizione un’unità medico-chirurgica presso i propri impianti per eventuali trattamenti d’urgenza dal 04-05 Febbraio. Due veterinari saranno comunque reperibili durante gli orari di apertura e chiusura della manifestazione per tutto il periodo.

E’ assolutamente vietato introdurre nella manifestazione animali non in perfetta salute fisica e che mostrino segni o anche solo sospetti di possibili malattie poichè saranno immediatamente allontanati.

Gli espositori inoltre che non rispetteranno le indicazioni fornite in loco dal responsabile sanitario saranno espulsi dalla manifestazione.

Art. 8 – L’espositore è obbligato a presentare i propri animali nel modo più decoroso possibile. Questi devono essere detenuti, presentati e trattati scrupolosamente in conformità a tutte le normative vigenti comunali, regionali e nazionali.

Art. 9 – L’organizzazione si riserva l’insindacabile facoltà di non ammettere in fiera animali la cui detenzione, esposizione e/o vendita, sia vietata dalle normative vigenti in materia. L’espositore sarà direttamente l’unico responsabile di tutto ciò che avverrà nel proprio spazio espositivo.

Art.10 – CFM “Non solo cani… “ NON sarà in nessun caso responsabile per eventuali inottemperanze e/o infrazioni di leggi e regolamenti degli espositori. Qualora, a causa delle loro azioni, ne andasse di mezzo la manifestazione, potranno essere richiesti eventuali danni.

Art.11 – Tutti gli animali presenti durante la manifestazione, che siano essi animali proprio destinati all’esposizione, sono sotto la totale responsabilità dei rispettivi proprietari. Qualsiasi danno recato a cose o persone dagli animali presenti in fiera non può essere in alcun modo addebitato o risarcito da C.F.M. “NON SOLO CANI…”